DIREZIONE DIDATTICA Francesco Orestano Palermo
Cerca

Patto di corresponsabilità

data articolo 19/09/2014 autore redazione  
Indietro
Il DPR 235/2007, nel coinvolgere maggiormente i genitori nell’azione formativa degli studenti, ha introdotto il PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’ quale impegno congiunto scuola-famiglia da formalizzare e sottoscrivere all’inizio dell’anno scolastico.
Questo strumento messo a punto dal Ministero tende a definire in modo più esplicito le responsabilità di tutte le componenti scolastiche anche perché sempre più spesso i genitori delegano quasi totalmente alla scuola l’educazione e il senso civico dei propri figli. Se all’interno della scuola gli alunni si rendono responsabili di danni a persone o cose con comportamenti violenti o disdicevoli che mettono in pericolo l’incolumità altrui o che ledono la dignità ed il rispetto della persona umana, i genitori sono sollevati dalla "culpa in vigilando", ma sul padre e sulla madre ricade la "culpa in educando", con tutte le conseguenze civili che ne derivano.
Questa premessa non vuole sollevare l’istituzione scolastica dalle responsabilità legate ad eventuali atti di vandalismo o di violenza commessi dagli studenti, per altro eventi molto rari nella nostra realtà locale, ma ha finalità esattamente opposte volte a ricollocare la scuola e la famiglia al centro del processo formativo.
Il patto di corresponsabilità che la scuola intende stipulare con i genitori non elenca una serie dettagliata di comportamenti ma vuole fondare i principi di una carta costituzionale finalizzata all’educazione del senso civico e al successo formativo di TUTTI gli alunni.

LA SCUOLA SI IMPEGNA
- Mandare avvisi e comunicazioni per mantenere un costruttivo contatto con le famiglie.
- Garantire la puntualità e la continuità del servizio scolastico
- Assegnare i compiti da completare a casa
- Stabilire regole certe e condivise
- Fornire mezzi, strumenti e strutture adeguate ad una serena attività didattica
- Far sì che il personale indossi un abbigliamento consono all’ambiente scolastico
- Far sì che il personale non utilizzi dispositivi telefonici personali in classe e/o nei corridoi
- Garantire il servizio di ricevimento del pubblico
- Garantire il rispetto degli alunni
- Garantire attività laboratoriali pomeridiani

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA
- Controllare giornalmente il libretto delle comunicazioni o il diario scolastico e firmarle per presa visione
- Garantire: 1. il rispetto dell’orario di entrata e uscita del figlio; 2. la regolarità della frequenza scolastica; 3. giustificare le assenze e i ritardi
- Verificare che i compiti assegnati vengano eseguiti
- Controllare che nello zaino ci sia il materiale scolastico necessario
- Responsabilizzare il figlio sul rispetto delle regole della scuola
- Responsabilizzare il figlio sul rispetto di mezzi, strumenti e strutture messe a disposizione dalla scuola onde evitare risarcimento danni.
- Far indossare un abbigliamento consono all’ambiente scolastico
- Responsabilizzare il figlio sul divieto di utilizzo di dispositivi telefonici personali a scuola
- Responsabilizzare il figlio sul rispetto degli orari di ricevimento della scuola
- Responsabilizzare il figlio sul rispetto di compagni e di adulti
- Far frequentare i laboratori pomeridiani scelti dal proprio figlio

L'ALUNNO SI IMPEGNA
- Far firmare gli avvisi scritti e riflettere sulle eventuali annotazioni ricevute
- 1. Rispettare l’orario di entrata e di uscita dalla scuola; 2. Rispettare la regolarità della frequenza scolastica; 3. Curare la giustificazione delle assenze
- Eseguire i compiti assegnati a casa
- Mettere nello zaino tutto il materiale scolastico necessario
- Rispettare le regole della scuola
- Rispettare mezzi, strumenti e strutture messe a disposizione dalla scuola onde evitare risarcimento danni da parte della famiglia
- Indossare un abbigliamento consono all’ambiente scolastico
- Rispettare il divieto di utilizzo di dispositivi telefonici personali a scuola
- Rispettare gli orari di ricevimento della scuola
- Rispettare compagni e adulti
- Frequentare i laboratori pomeridiani scelti

corresponsabilità corresponsabilità  patto educativo patto educativo  dpr 235/2007 dpr 235/2007

Visite: 648